Quando si cerca di informatizzare la propria produzione per raccogliere dati di processo o eventualmente per poter automatizzare certe procedure, si pensa sempre che il personale sarà in difficoltà estrema nel dover utilizzare il software acquistato per assolvere a tali funzioni. Questo è un problema di molti ed è un problema reale e non solo una sensazione.

Inutile girarci intorno!

Se il proprio personale non riesce, o ha difficoltà ad utilizzare il sistema informatizzato che si è portato in produzione, la produttività della propria azienda e i costi dovuti alle inefficienze sono sicuramente alle stelle: e questo semplicemente perché i tempi impiegati nella raccolta dati sono sicuramente eccessivi e perché i dati raccolti sono sicuramente soggetti a errori dovuti a indecisioni o titubanze da parte dell’utente in fase di inserimento. E questi errori sono devastanti poiché, quando nella migliore delle ipotesi si è sufficientemente fortunati da accorgersi dell’errore, è sempre necessario investire risorse e tempo per sistemare le cose aumentando ancor più i costi.

Spesso titolari o responsabili di produzione non hanno nemmeno la percezione di tutto ciò perché pensano che il problema sia così diffuso che ritengono la cosa “normale”. Lasciarsi convincere che non sia risolvibile, che sia un problema di tutti, o che sia un problema causato solamente dalla “tipica poca voglia del personale di produzione di approcciarsi a un sistema informativo”, e quindi evitare di investire in una soluzione, è un errore frequentissimo e che porta a sprecare montagne di denaro.

E’ una convinzione estremamente sbagliata!

La soluzione c’è, ed è un investimento destinato a ripagarsi in tempi brevissimi.

Un buon software di produzione, per evitare di far perdere veramente tanto tanto tanto tempo e quindi quantità esagerate di denaro, deve essere così intuitivo che gli utenti non dovranno farsi alcuna domanda:
dando una rapida occhiata allo schermo del computer, del palmare, del tablet o di qualsiasi strumento che si troveranno a dover utilizzare al posto del classico modulo cartaceo, dovranno già aver chiaro quello che potranno fare per essere agevolati nelle proprie mansioni.

Gli operatori di produzione non devono imparare a usare un software…devono volerlo utilizzare perché si sentono aiutati e lo vedono come uno strumento che può aiutarli in modo ancora più efficace di quanto possano fare semplicemente carta e penna: e questo perché avranno già imparato ad utilizzarlo con una sola prima occhiata.

Quando il software crea “dipendenza” in fase lavorativa al punto che l’operatore non vuole altro strumento, la produttività degli operatori stessi non potrà far altro che aumentare.

Quante volte in produzione è capitato, alla presentazione di un nuovo sistema informatizzato al proprio personale, di sentirsi dire: “ah io non lo faccio perché non lo so usare”?

La paura degli operatori di produzione è più che comprensibile: nel 90% dei casi sono stati assunti per svolgere un lavoro prettamente manuale. Magari difficilissimo e che richiede competenze e capacità che solo pochi hanno, magari invece il più classico dei lavori ma per il quale serviva nuova manodopera…quello che è certo è che difficilmente in produzione ci si trova a che fare con personale che per le proprie mansioni o competenze deve saper utilizzare un sistema informativo.

Ma se il software stesso, una volta acceso lo schermo di un dispositivo, fa capire all’operatore, con un solo colpo d’occhio, che gli sarà di aiuto…allora lo stupore dell’operatore stesso farà si che già lui in prima persona sarà attirato dallo strumento.

L’erogonomicità produttiva di un software in questo caso gioca un ruolo estremamente importante.

Solitamente un software che è stato sviluppato dando peso a questo aspetto, non è un classico gestionale e sicuramente è prodotto di un’azienda che ha grandi esperienze di produzione.

Che l’ha vissuta e che ha già dovuto scontrarsi e risolvere problemi di questo genere.

E’ importantissimo quindi valutare il background formativo dell’azienda che si approccia a fornire il software di produzione per l’ottimizzazione o l’automazione dei propri processi produttivi.

Un’altra leggerezza da non commettere è quella di pensare che se un software permette di gestire un certo dato questo è il software adatto alla propria produzione.

Questo concetto porta spesso titolari o responsabili di gestione di investire nel software sbagliato perché un software di produzione che permette di raggiungere altissimi livelli di ergonomicità produttiva deve essere per forza un software flessibile ed estremamente personalizzabile.

I gestionali più famosi, costosi e performanti, gestiscono ormai qualsiasi tipo di dato si voglia.

Ma dare ad un operatore l’incombenza di raccogliere un dato in all’interno di uno di questi gestionali, con le classiche “maschere” di raccolta dati…

…dove ci vuole obbligatoriamente tastiera e mouse
…per le quali è necessario un certo tipo di formazione
…dove l’inserimento rimane comunque spesso manuale e quindi soggetto a errori
…dove sono presenti tanti menu e pulsantini che non si sa da dove iniziare…

…è una scelta assolutamente disastrosa!

Un operatore di produzione in queste modalità, oltre a vedere lo strumento come un appesantimento del proprio lavoro con un conseguente calo della produttività, sarà sicuramente anche fonte di errori che causeranno inesorabilmente ulteriori perdite di tempo.

I gestionali più famosi e diffusi, o comunque i software commercializzati o anche prodotti dalle aziende più conosciute sul mercato, gli stessi che ormai sicuramente permettono di gestire praticamente qualsiasi dato si voglia, difficilmente sono personalizzabili al punto di permettere i massimi livelli di ergonomicità. Personalizzazioni su software del genere spesso richiedono tempi di consegna lunghissimi e investimenti altissimi.

Queste caratteristiche portano questi software a non essere adatti agli ambienti produttivi e ad essere quindi un costante costo per la propria azienda e difficilmente porteranno benefici tali da poter compensare alle inefficienze produttive.

La soluzione in definitiva è quella di acquisire un software ad alta ergonomicità produttiva, e ad elevate possibilità di personalizzazione in modo che permetta di non dover investire tempo e denaro in particolari sessioni di formazione del personale per l’utilizzo del sistema stesso. Questo garantirà un costante risparmio di tempo…il che vuol dire che sarà un investimento che si ripagherà in tempi brevissimi.

Scopri Come Ottimizzare la Tua Produzione per Migliorare le Performance e i Profitti della Tua Azienda!
Chiedi una consulenza qui >> https://www.cmsoftwaresolutions.it/contattaci/